venerdì 27 aprile 2018

Torta amaretti e pesche sciroppate

Ecco, fa già caldo (per fortuna ... che di pioggia e freddo non ne potevamo più) anche se non amo particolarmente il caldo vero e proprio ... sono più tipo da mezze stagioni!! 

Però adesso abbiamo la scusa per preparare un po' di torte fresche fresche per l'estate che verrà ... ultimamente ho assaggiato lo yogurt amaretti e pesche della "Fattoria Scaldasole" ed ho pensato che sarebbe stato perfetto per una sette vasetti!


Così ho preparato la torta in uno stampo rotondo a cerniera ed eccola qua ...

TORTA AMARETTI E PESCHE

Per la torta :  ricetta della torta sette vasetti qui, da preparare con lo yogurt amaretti e pesche (ma va bene anche uno a vaniglia o bianco)

Farcitura : 125 gr di ricotta, 125 gr di mascarpone (la prossima volta proverò tutto ricotta, o a sostituire il mascarpone con un formaggio cremoso, perchè stavolta si sentiva troppo il sapore del mascarpone), latte condensato 2 cucchiai, un vasetto di pesche sciroppate, amaretti una manciata

Decorazione : crema pasticcera, amaretti e pesche sciroppate


Ho preparato e fatto raffreddare la torta sette vasetti, l'ho poi tagliata a metà.

Lasciando la torta nello stampo a cerniera ho disposto la base e l'ho bagnata con lo sciroppo delle pesche.

Ho sbriciolato una manciata di amaretti, farcito con la crema fatta montando mascarpone, ricotta e latte condensato (aggiungendo qualche cucchiaio di zucchero a velo se si vuole un gusto più dolce), disposto alcune fettine di pesca e ricoperto con la restante torta sempre bagnata con lo sciroppo.

Ho lasciato in frigo una notte e poi ho tolto la cerniera dello stampo e decorato con crema pasticcera, le pesche rimaste e qualche amaretto.


Dopo le lasagne del pranzo .. ci voleva proprio una torta fresca!!! Alla faccia della prova costume!!
giovedì 12 aprile 2018

Un compleanno da dinosauri .... la torta!


Questa è stata davvero semplicissima da realizzare, il tempo è sempre tiranno e io non sono molto brava con la pasta di zucchero (considerato anche che mio figlio festeggia a fine giugno, fa caldo e non sono così abile nella lavorazione!!) ... così siamo tornati alla semplicità ed è uscita una torta simpatica a vedersi, e soprattutto buona da mangiare!!!

Ho preparato due pan di spagna, uno al cioccolato e uno alla vaniglia, con la solita ricetta che trovate qui, ho bagnato con uno sciroppo di acqua e zucchero e farcito con crema al cioccolato alleggerita con panna.


Con la stessa crema ho ricoperto la torta, anche nei bordi e poi ho decorato ... ho usato i biscottini che si usano per il gelato (sono delle cialde arrotolate farcite di cioccolato) tutto intorno alla torta, come fosse una staccionata, ho spolverato la torta con un po' di torta sbriciolata e tutto intorno ho sparso biscotti al cacao sbriciolati mischiati a codette verdi. 

Ho poi aggiunto le bandierine con la scritta auguri, piccoli dinosauri giocattolo e candeline colorate.


Due belle candelotte per una grande fiammata ed eccola pronta!

Con questo finisco i post dedicati al compleanno da dinosauri realizzato per mio figlio, ma vi ricordo se volete altre idee di guardare anche qui nella mia bacheca Pinterest sui dinosauri!!

Buona dinofesta a tutti!!!



sabato 7 aprile 2018

Una torta del cavolo

Se penso che qualche anno fa il cavolo non lo volevo vedere nemmeno dipinto ... certo che si cambia idea nella vita!

Sarà la vecchiezza che avanza?

Avevo trovato al supermercato una di quelle belle confezioni di cavoli misti (bianco, viola e romano) ed ho preparato una bel piatto di pasta mista tutta per me ... in casa non capiscono la bontà, solo con i broccoli riesco a convincere marito e figlio.




Ho lessato al vapore al microonde le mie belle cimette pulite e ne ho ripassato una parte con olio, cipolla e pancetta, a cui ho aggiunto la pasta già cotta e una bella spolverata di parmigiano ... una delizia!



Ma avanzava ancora del cavolo e allora perchè non sbatterlo in forno?

Detto fatto ecco la torta del cavolo, nel senso che niente ci vuole per preparala, basta buttarci dentro quel che trovi in casa ... ma era davvero buona!


TORTA DEL CAVOLO

Ingredienti : cavolo lessato, una patata lessa, formaggi vari (ricotta, crescenza, scamorza affumicata), speck a cubetti o prosciutto (cotto, di praga, a piacere) parmigiano grattugiato, olio evo, pangrattato



Ho oliato e coperto di pan grattato una pirofila, ho disposto il mio bel cavolo colorato nella teglia, ho aggiunto la patata lessata a cubetti, lo speck, i formaggi a pezzettoni tutti sopra. Ho spolverato di parmigiano, un po' di pangrattato e olio evo.

Ho infornato una ventina di minuti a 180° fino per sciogliere i formaggi e gratinare in superficie.

Lasciato intipidire e finalmente ... buon appetito! 



mercoledì 4 aprile 2018

Torta sarda di ricotta

Cominciamo a riciclare un po' di uova di Pasqua, quest'anno ne ho "solo" sette da smaltire, ce la posso fare!

Ho preparato questa torta la prima volta una ventina di anni fa e mi ricordo che eravamo rimasti sorpresi per quanto era venuta gonfia e soffice.

Ora ho ritrovato la ricetta e ho fatto una ciambella e, per usare un po' delle uova pasquali , ho inserito, prima della cottura, pezzetti non troppo piccoli di cioccolato tutti intorno alla ciambella, infilandoli per metà nell'impasto.




TORTA DI RICOTTA

Ingredienti : 300 gr di ricotta fresca, 300 gr di zucchero, 300 gr di farina, 3 uova, scorza di un limone non trattato, 1 bustina di lievito

Per decorare : pezzi di cioccolato (avanzi delle uova di Pasqua), zucchero a velo



Per prima cosa la ricotta va messa in un setaccio e lasciata riposare per farle perdere il siero residuo.

Una volta pronta montare la ricotta e lo zucchero con le fruste in una ciotola abbastanza capiente, fino ad ottenere una crema bella gonfia.

Separare i tuorli dagli albumi e incorporare i primi uno alla volta, continuando a mescolare con la frusta.
Unire la farina e il lievito setacciati e la scorza del limone.

Montare gli albumi a neve soda e unirli delicatamente al composto.

Versare in uno stampo imburrato e infarinato e cuocere in forno preriscaldato a 170° per circa 40 minuti (sempre controllare con lo stecchino!)

Far raffreddare, ricoprire con zucchero a velo ... e mangiare!



mercoledì 28 marzo 2018

Uovo di cioccolato farcito ... ci proviamo anche noi!

Eh sì, lo vedo da un mesetto a questa parte, un  uovo di cioccolato bello godurioso, riccamente farcito, in una pasticceria di Salerno, con la crema al pistacchio ... roba che ogni volta mi sale l'acquolina in bocca!!! 

Così quando a casa ti capitano una serie di sfortunati eventi ... che fai, non ci provi?

Complici un paio di torte, fatte per il compleanno di mia figlia, che in cottura hanno formato un mega cratere centrale, buone ma inutilizzabili da decorare per la festa ... 

e poi la crema al cioccolato, che è sempre venuta bella densa e compatta, ma questa volta ha pensato bene di rimanere troppo liquida e anche li, inutilizzabile per il compleanno ... ma non dopo qualche giorno di frigorifero quando si è fatta bella budinosa

... e infine l'uovo che mia figlia doveva decorare al corso di cake design che ci si è spezzato in mano lasciandoci giusta giusta una metà integra che sembrava dire ... e mo? Che fate? Non mi riempite???

Ceeeeerto che ti riempiamo!!!



Ho preparato una crema con 250 gr di ricotta e 250 gr di mascarpone, montate insieme ad un paio di cucchiai abbondanti di latte condensato e uno di zucchero a velo (da aumentare a seconda del gusto) e una bella dose di caffè ...

Ho alternato strati di torta bagnata di caffè a strati di crema al mascarpone e crema al cioccolato fino a riempire completamente l'uovo.

Ho poi decorato con la torta e una manciata di amaretti sbriciolati, ciuffetti di crema e decorazioni di zucchero! 

Beh, non è quella meraviglia che vedo in pasticceria, ma devo dire che non mi dispiace come primo esperimento!!


domenica 4 febbraio 2018

Castagnole all'arancia

Eccoci di nuovo a Carnevale, qualche giorno fa parlavo con la mia collega Ilaria delle Castagnole e dopo qualche ora mi sono imbattuta qui nella ricetta di Elena (una garanzia) e le ho preparate ... che dire, davvero buone e superveloci da fare!!!


La ricetta mi ha incuriosito perchè utilizzava mele e limone nell'impasto, io poi ho sostituito quest'ultimo con l'arancia perchè nel mio giardino ne ho in quantità industriali e le sto usando un po' ovunque. 


 Ecco qui la ricetta


CASTAGNOLE ALLE MELE E ARANCIA

Ingredienti : 250 gr di farina 00, 125 gr di mascarpone o ricotta, 75 gr di zucchero, 2 uova, una mela, un cucchiaio di limoncello (opzionale), succo e scorza grattugiata di un'arancia (limone nella ricetta originale), mezza bustina di lievito per dolci

Olio di semi q.b. per friggere
zucchero semolato per ricoprire

Io ho fatto doppia porzione, ho sbucciato le mele e le ho grattugiate con una grattugia a fori larghi, ho grattuggiato la scorza delle arance, spremuto il succo e con entrambi ho condito le mele.

A parte ho mescolato farina, zucchero e lievito a cui ho unito le uova, il mascarpone e infine le mele (per chi lo vuole anche il limoncello)


Ho ottenuto un impasto morbido, da prendere a cucchiaiate.

Ho scaldato l'olio in un pentolino e, una volta caldo, ho versato un cucchiaino di impasto per volta per formare le castagnole che si gonfieranno durante la cottura. Girarle di tanto in tanto per farle dorare in maniera uniforme.

Una volta pronte le ho scolate su carta assorbente e poi passate nello zucchero semolato.